11 mag 2018

Alive!!!

Scritto da Obo nella sezione C maschile | Nessun commento

POL. OA OMATE- POL.BESANESE 2-3

(25-14, 11-25, 30-28, 27-29, 13-15)

POL. OA OMATE: Schmidt, Ponti, Novielli, Rivolta, Demaria, Zecchillo, Spreafico, Lupoli, Glavijo, Broglia, Rivolta (libero 1), Fissi (libero 2). All: Piero Di Luccio

POL. BESANESE: Bosisio Michele, Castiglioni Luigi, Carrara Sebastiano, Corti Leonardo, Motta Gianluigi, Ronchetti Andrea, Tanzi Paolo, Valtorta Riccardo, Zamburlini Manuel, Cazzaniga Matteo (libero) Colombo Riccardo (libero 2) . All: Stefano Chiera

Arbitro: Villa Riccardo

_D3_0741La Besanese strappa un successo al tie break nel turno infrasettimanale contro Omate, in un match incredibile, nel quale è successo veramente di tutto. Dopo una stagione nella quale sembrava andare tutto per il meglio dal punto di vista fisico, la sfortuna ha iniziato a bussare alla porta biancorossa proprio ora, nel momento cruciale della stagione. La Besanese infatti continua a perdere i pezzi ed è falcidiata da una serie di acciacchi che non permettono ai brianzoli di lavorare al meglio in questa fase dell’anno.

Nonostante tutte queste vicissitudini, la Besanese conquista la vittoria nella tana di Omate, compagine che naviga nelle parti medio basse della classifica, ma sicuramente meriterebbe una posizione migliore, viste le individualità a disposizione e la qualità di gioco mostrata mercoledì sera, specialmente in difesa. Dopo un primo set dominato dai padroni di casa, la Besanese risponde con la stessa moneta nel secondo, mentre gli altri 3 parziali sono incredibili per andamento, ribaltamenti di fronte e occasioni sciupate da entrambe le parti. Alla fine gli ospiti riescono a prevalere in questa vera e propria battaglia sportiva, accaparrandosi un successo tutto sommato meritato per lo spirito e la voglia di non mollare.

Ora ci aspetta l’ultima gara di regular season, in casa contro Adro, scontro che deciderà se la Besanese potrà disputare i playoff oppure manderà in archivio una stagione comunque positiva. Vi aspettiamo, per spingerci nuovamente oltre i nostri limiti

 

Articoli più commentati

Lascia un messaggio

Message:

Collegati con Facebook: